SOS Gaia
Stampa Email

SOS Gaia News - Ultime Notizie

 

ULTIME NOTIZIE

 

10 giugno 2024

RIPARTE LA SETTIMANA VEG: L’INIZIATIVA DI ESSERE ANIMALI
Riparte la Settimana Veg, dal 10 al 16 giugno, l’iniziativa di Essere Animali — arrivata ormai al suo decimo anniversario — dedicata a chiunque voglia accettare la sfida di provare un’alimentazione vegetale per 7 giorni.
Chi si iscrive sul sito SettimanaVeg.it riceverà un ricettario-guida con menù giornalieri a firma di illustri creator vegane.
Per le iscritte e gli iscritti ci saranno anche le indicazioni della nutrizionista Silvia Goggi, le mail giornaliere con i consigli del team di Essere Animali e sconti dedicati per acquistare prodotti a base vegetale. Sono programmate inoltre diverse attività offline e online sui profili social di IoScelgoVeg e Essere Animali.

 

CREA UN FINTO GUFO PER ALLONTANARE GLI UCCELLI DAL GIARDINO, MA IL RISULTATO È UN DISASTRO
Troppe gazze che vagano nel giardino. Che cosa fare? Un signore ha pensato di installare un finto gufo per cercare di spaventarle e riappropriarsi dei suoi spazi evitando i danni che stavano causando i volatili. Ma il risultato finale non è stato quello sperato, anzi esattamente il contrario con tanto di finale che ha del comico. Racconta questo signore: “ho fatto un gufo di cartapesta per spaventare le gazze che, invece di allontanarsi dalla paura, hanno iniziato a omaggiarlo e adorarlo come fosse una divinità”. Dimostrando così che gli animali non solo sono esseri senzienti, ma hanno anche il senso dell’umorismo.

 

MOLTI AFFERMANO "LA VIVISEZIONE NON ESISTE PIÙ". O NON SANNO DI COSA PARLANO, O SONO IN MALAFEDE
"Vivisezione" non è solo il sezionare la rana viva, o gli atroci esperimenti del passato in cui i cani venivano legati con cinghie a una tavola e poi sezionati. Oggi la vivisezione è ben altro. Molto peggio. Milioni di animali ogni anno, nel mondo, subiscono, nei laboratori, avvelenamenti con sostanze chimiche, farmaci e cosmetici compresi, induzione di malattie di ogni genere (cancro, sclerosi multipla, varie imitazioni dell'AIDS, malattie cardiovascolari, ecc.), esperimenti al cervello, esperimenti sul dolore, e molto altro. Questa è la vivisezione. Chi la pratica, preferisce chiamarla "sperimentazione animale" o "ricerca in vivo", ma rimane, secondo la definizione del dizionario, "vivisezione".

 

PARLIAMO DI CACCIA
L'attività venatoria è svolta in Italia da una percentuale irrisoria di persone - l'1% della popolazione - eppure fa danni enormi: agli animali, che a decine di milioni vengono ammazzati, all'ambiente, riempito di piombo, alle persone, che non possono più andare in campagna o in montagna in tutta tranquillità durante la stagione venatoria, perché i cacciatori "comandano loro" con prepotenza e arroganza e feriscono e ammazzano "per sbaglio" persone innocenti.
Eppure questa minoranza determina delle lobbies potentissime in grado di influenzare la politica.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.
Nella prossima puntata di parlerà dei Circhi senza animali, con l’Avvocato Filippo Portoghese.

 

 

3 giugno 2024

CONFERENZA STAMPA DEL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE IN VISTA DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente ha indetto una conferenza stampa che si è tenuta martedì 28 maggio alle 11.30 a cui sono stati invitati i giornalisti e tutti i Candidati che hanno sottoscritto l’intero decalogo “Vote for Animals” a tutela degli animali. Alla conferenza stampa è seguito un rinfresco vegano offerto dall’associazione SOS Gaia.
Tra gli invitati: Sarah Disabato, Francesca Frediani, Giorgio Bertola, Luisa Mondo, Alice Ravinale, Armando Monticone, Alberto Unia, Juri Bossuto, Maria Grazia Malorzo , Nadia Conticelli, Margherita Settimo.

 

A MAGNAGO, MUCCA SI RIBELLA E UCCIDE L'ALLEVATORE CHE LE STAVA PORTANDO VIA IL SUO VITELLINO
Mamma mucca si ribella per proteggere il suo cucciolo e prende a cornate l'allevatore che glielo stava portando via, uccidendolo.
L'associazione animalista e ambientalista Meta Parma lancia immediatamente un appello al sindaco di Magnago: "Salviamo mamma mucca e il suo vitellino! Mamma mucca voleva proteggere il suo cucciolo e si è ribellata, ma sia lei sia il suo vitellino non avranno scampo se rimarranno rinchiusi nell'allevamento”. Purtroppo il destino degli animali degli allevamenti (sfruttati per la produzione di latte, uova, carne) è il mattatoio.
Lo sfruttamento delle mucche e dei vitelli negli allevamenti è quanto di più atroce possa esistere al mondo. I vitelli vengono separati dalle loro mamme per essere ingrassati e mandati al mattatoio, mentre le mucche vengono sfruttate per la produzione di latte e infine mandate al mattatoio come i loro cuccioli. Le mucche separate dai loro cuccioli piangono per giorni e giorni, un pianto straziante fino a perdere anche la voce.
Quando metteremo fine a questo strazio?

 

I PESCI NON PARLANO, LE IMMAGINI SI
Pesci pescati per nutrire altri pesci, habitat in declino, mari inquinati. Il volto poco noto dell'acquacoltura nel documentario di denuncia “Until the end of the world” di Francesco De Augustinis. Tutti i mari, nel corso degli ultimi decenni sono stati depredati. Pesca super intensiva, mancato rispetto delle regole, interessi economici che hanno sempre la meglio su quelli sociali. Ci sono zone del mondo dove i pesci vengono pescati e destinati all'industria dei mangimi e delle farine. Che serve ad alimentare altri pesci, quelli allevati.

 

RETE NATURA 2000, L'ALLEANZA EUROPEA DEGLI HABITAT E DELLE AREE PROTETTE
Sono circa 27 mila le aree sotto tutela nel territorio della Ue. Più di 27 mila siti protetti nei 27 Stati membri. 1.200 specie sotto tutela tra quelle considerate rare o minacciate, tra cui, in Italia, 385 specie di uccelli selvatici, 119 specie faunistiche di vario tipo e 91 specie di flora. Il network europeo, fondato una trentina di anni fa, trova la sua cornice legale nelle direttive Habitat e Uccelli. Per saperne di più: www.mase.gov.it/ReteNatura2000

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Nell’ultima puntata si è parlato del libro “La Politica degli Animali” di Gianluca Felicetti, Presidente nazionale LAV. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

20 maggio 2024

VOTO STORICO: IL REGNO UNITO VIETA L’ESPORTAZIONE DI ANIMALI VIVI
Dopo 50 anni di lotta da parte delle organizzazioni per la protezione degli animali, lo storico divieto di esportazione di animali vivi diventa finalmente legge in Regno Unito. La nuova legge metterà fine all’esportazione di mucche, pecore e maiali ponendo fine a decenni di sofferenze per milioni di animali. Questo risultato riflette la crescente consapevolezza pubblica del benessere degli animali e il rifiuto delle pratiche crudeli dell’industria dell’allevamento.
“Anche se il divieto del Regno Unito rappresenta un passo importante, si prevede che la nuova legge dovrà affrontare l’opposizione dell’industria zootecnica. Per questo è fondamentale continuare a sollecitare la politica per garantire che il divieto venga attuato in modo efficace e che tutti gli animali siano protetti dalla crudeltà dei trasporti in tutto il mondo” ha dichiarato Matteo Cupi, Vicepresidente di Animal Equality Europa.

 

IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE HA INDETTO UNA CONFERENZA STAMPA IN VISTA DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente ha indetto una conferenza stampa che si terrà martedì 28 maggio alle 11.30 a cui sono stati invitati tutti i Candidati che hanno sottoscritto l’intero decalogo “Vote for Animals” a tutela degli animali. La conferenza stampa sarà seguita da un aperitivo vegano.
Tra gli invitati: Sarah Disabato, Francesca Frediani, Giorgio Bertola, Luisa Mondo
Alice Ravinale, Armando Monticone, Alberto Unia, Juri Bossuto, Maria Grazia Malorzo
Nadia Conticelli, Giuseppe Sammatrice, Margherita Settimo, Marco Allegretti.

 

L'ORSA JJ4 VERSO LA GERMANIA
Si apre un nuovo capitolo nella vita dell’orsa Jj4, anche chiamata Gaia, accusata di aver causato la morte del runner Andrea Papi in un bosco nella Val di Sole nell’aprile dello scorso anno. L’animale, secondo quanto ha dichiarato l'assessore provinciale di Trento Roberto Failoni, sarà trasferito in Germania in autunno presso La Fondazione per gli orsi - Conservazione della fauna e delle specie selvatiche, che si prenderà cura dell’orsa. L’orsa al centro di una intricata vicenda giudiziaria è stata graziata da morte certa a seguito delle grandi proteste delle associazioni animaliste.

 

LOLLOBRIGIDA: “L’UOMO È L’UNICO ESSERE SENZIENTE, NON CE NE SONO ALTRI. ANIMALI E PIANTE SONO IMPORTANTI MA L’UOMO È UNA COSA DIVERSA”
Questa affermazione è stata fatta dal Ministro Francesco Lollobrigida, un ministro dell’attuale governo della Repubblica italiana, suscitando grandi polemiche e negando di fatto anni ed anni di ricerche scientifiche. Tutto questo per sostenere che agricoltori, pescatori e cacciatori, grazie al fatto che traggono reddito da mare e terra sono i primi ambientalisti. Bioregolatori, li ha chiamati. Certo è una definizione più nobile che “assassini”.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

13 maggio 2024

SMANTELLARE I CARABINIERI FORESTALI E’ UN ERRORE GRAVISSIMO CHE PAGHEREMO TUTTI
Lo ha detto l’ex ministro Sergio Costa.
Il ministro Lollobrigida intende smantellare di fatto il corpo dei Carabinieri Forestali facendoli dipendere per una parte dal proprio ministero: viene così meno la centralità ambientale, privandoli anche della missione internazionale, proprio ora che l’Europa ha approvato il nuovo reato di ecocidio.
È un modo per scardinare i loro ambiti di competenza, privare l'ambiente di sentinelle di guardia, di investigatori, di personale dedicato. È un errore gravissimo, che risponde a logiche incomprensibili. Presso il ministero dell'ambiente resteranno solo compiti residuali, e forze residuali. Un regalo a chi commette ecoreati, e ai bracconieri, che sono tra le lobbies più ascoltate da questo governo.

 

DELLO STESSO TENORE LA DICHIARAZIONE DI ANDREA ZANONI: IL PASSAGGIO DEI CARABINIERI FORESTALI AL MINISTERO DELL’AGRICOLTURA METTE A RISCHIO LA FAUNA SELVATICA “Trasferire la competenza funzionale dei Carabinieri forestali dal Ministero dell’Ambiente a quello dell’Agricoltura è un atto che avrà conseguenze negative nella gestione delle operazioni antibracconaggio, con ripercussioni sulla sopravvivenza della fauna selvatica”.
Lo ha dichiarato Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico e candidato alle elezioni europee nel collegio Nord Orientale.

 

IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE INCONTRERÀ I CANDIDATI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente incontrerà tutti i candidati a cui sottoporrà il decalogo per la tutela degli animali. Il decalogo si chiama “Vote for Animals”. Tra i punti:
Divieto di tenere cani a catena senza eccezioni; Transizione verso una alimentazione vegetale; Abolizione della caccia e attuazione di piani di contenimento incruenti; Finanziamento annuale della legge sulla ricerca di metodi alternativi alla sperimentazione animale; Maggior tutela degli animali in sagre, fiere e palii; Divieto dei Botti e fuochi d’artificio; Messa in sicurezza dei canali artificiali.

 

L’ECOSPIRITUALITÀ ARRIVA NEL CUORE DELLE ISTITUZIONI
Un disegno di legge per istituire la giornata nazionale dell’Ecospiritualità verrà depositato quanto prima e sostenuto dal vicepresidente della Camera dei Deputati, Onorevole Sergio Costa, ex Ministro dell’Ambiente. Info: www.eco-spirituality.org

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

29 aprile 2024

PRESIDIO CONTRO IL CIRCO CON ANIMALI
Le Associazioni animaliste e ambientaliste del Tavolo Animali & Ambiente hanno manifestato sabato 27 aprile 2024 di fronte al Circo Martin, pubblicizzato con il nome di Circo Orfei, al Parco della Pellerina a Torino.
Questo circo continua a sfruttare elefanti, giraffe, leoni, zebre, lama, dromedari e altri.
Addestramenti basati su violenza fisica e psicologica, rendendo ridicoli questi esseri senzienti, umiliati, rinchiusi in piccoli spazi e ambienti inadeguati, sottoposti a spostamenti molto stressanti.
Le associazioni del Tavolo Animali e Ambiente, SOS Gaia, LAV, OIPA, PAN, Pro Natura, LIDA, LIPU, ENPA e Legambiente, da anni promuovono un circo senza animali, dove gli artisti possano esibirsi senza basare la loro arte sulla sofferenza di altri esseri viventi.
Le associazioni chiedono al Governo Meloni di approvare al più presto il decreto di attuazione della Legge che prevede il superamento degli animali nei circhi anche in Italia. Così come è stato attuato da tanti Paesi dell’Unione Europea.

 

GLI ANIMALI SONO SENZIENTI?
Una coalizione di scienziati ha pubblicato la “Dichiarazione di New York sulla coscienza animale” nella quale si legge: «Quali animali hanno la capacità di esperienza cosciente? Sono emersi alcuni punti di ampio consenso. Primo, esiste un forte sostegno scientifico per l’attribuzione dell’esperienza cosciente ad altri mammiferi e agli uccelli. Secondo, l’evidenza empirica indica almeno una possibilità realistica di esperienza cosciente in tutti i vertebrati (compresi rettili, anfibi e pesci) e in molti invertebrati (compresi, come minimo, molluschi, crostacei e insetti). Terzo, quando esiste una possibilità realistica di esperienza cosciente in un animale, è irresponsabile ignorare tale possibilità nelle decisioni che riguardano quell’animale». Una dichiarazione analoga era già stata fatta all’Università di Cambridge il 7 luglio 2012 alla presenza di Stephen Hawking, la quale affermava che molti animali sono coscienti e consapevoli allo stesso livello degli esseri umani.

 

IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE INCONTRERÀ I CANDIDATI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente incontrerà tutti i candidati a cui sottoporrà il decalogo in 10 punti per la tutela degli animali. Il decalogo si chiama “Vote for Animals”.

 

LA REGIONE VENETO VUOLE RIAPRIRE ATTIVITÀ ILLEGALI
La richiesta rivolta dalla Regione Veneto all'Ispra, di attivare la caccia in deroga per una serie di specie protette dalla Direttiva Uccelli e di riaprire gli impianti di cattura dei richiami vivi, i cosiddetti roccoli, rappresenta un nuovo attacco, alla biodiversità europea. A fare questa denuncia è il consigliere regionale del Veneto, Andrea Zanoni, candidato al Parlamento europeo per le elezioni dell’8 e 9 giugno.

 

GIORNATA MONDIALE PER LA FINE DELLA PESCA
La Giornata Mondiale per la fine della pesca è una iniziativa nata nel 2017 in Svizzera, e oggi vi partecipano associazioni e gruppi di tutto il mondo.
Si tiene l'ultimo sabato di marzo - quest'anno è stato il 30 marzo - e ha lo scopo di sensibilizzare le persone verso gli animali acquatici: pesci e crostacei.
La loro agonia è silenziosa, ma questi animali non soffrono meno degli altri. Ne vengono uccisi ogni anno un numero superiore a quello di tutti gli altri animali d'allevamento messi assieme: ecco perché è necessario e urgente fare informazione per dissuadere le persone dal mangiarli.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

22 aprile 2024

FERMIAMO LA GUERRA AI COLOMBI, le Associazioni ricorrono al TAR
Nello scorso febbraio il Consiglio della Città metropolitana di Torino ha approvato un piano di cattura e uccisione dei colombi in aree rurali e urbane che prevede anche il coinvolgimento dei cacciatori, sempre disponibili a dare il loro contributo quando si tratta di uccidere animali innocenti. Anche questa volta, sfruttando il pretesto dei danni all’agricoltura, si sta per avviare una nuova strage di animali selvatici, che saranno perseguitati anche all’interno dell’ambito urbano, catturati con le gabbie per poi essere uccisi tirando loro il collo. Gli interventi di controllo non cruenti non sono stati presi in considerazione. Le Associazioni LAV, OIPA, SOS Gaia, ENPA, PAN e Pro Natura Torino, tutte facenti parte del Tavolo Animali & Ambiente, si sono quindi rivolte allo Studio legale Fenoglio - Callegari per la presentazione di un ricorso al TAR nei confronti della Città Metropolitana di Torino relativamente al Piano di controllo del colombo per gli anni 2024/2029. Il ricorso evidenzia che nel piano non sono stati previsti i dovuti metodi indiretti e preventivi non cruenti dando illegittimamente per scontata la loro inefficacia.

 

NO AGLI ANIMALI NEI CIRCHI!
Le associazioni del Tavolo Animali & Ambiente manifesteranno sabato 27 aprile 2024, alle ore 15, nel piazzale del circo Orfei al Parco della Pellerina – Torino
Si stima che ancora oggi siano circa 2.000 gli animali usati nei circhi italiani, costretti a spettacoli indecenti, addestramenti basati su violenza fisica e psicologica, rinchiusi in piccoli spazi e ambienti inadeguati, sottoposti a spostamenti molto stressanti.
Le associazioni del Tavolo Animali & Ambiente promuovono un circo senza animali, dove gli artisti possano esibirsi senza basare la loro arte sulla sofferenza di altri esseri viventi. Da anni si battono per l’abolizione del finanziamento pubblico ai circhi con animali, la proibizione dell’uso degli animali nei circhi e la riconversione ad altre attività senza animali.
Il Tavolo Animali & Ambiente manifesterà davanti al Circo Orfei alla Pellerina per dire “W il circo ma senza animali”! Appuntamento: Sabato 27 aprile 2024, dalle ore 15:00, nel piazzale del circo Orfei al Parco della Pellerina di Torino.

 

IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE SULLE ELEZIONI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente ha preparato un decalogo da mandare a tutti i Candidati in lizza per le regionali. Questo decalogo si chiama “Vote for Animals”. Tra questi 10 punti: Il Divieto di tenere cani a catena senza eccezioni; Transizione verso una alimentazione vegetale con almeno un giorno di dieta vegetale settimanale nelle mense; Abolizione della caccia e attuazione di piani di contenimento incruenti anche con esperimenti pilota; Finanziamento annuale della legge sulla ricerca di metodi alternativi alla sperimentazione animale; Maggior tutela degli animali in sagre, fiere e palii; Divieto dei Botti e fuochi d’artificio; Messa in sicurezza dei canali artificiali.

 

FOOD FOR PROFIT, IL DOCUMENTARIO CONTRO GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI
Food for Profit, il docufilm realizzato con la regia di Giulia Innocenzi e Pablo d’Ambrosi, documentario che sta facendo tanto scalpore, verrà proiettato al Tavolo Animali & Ambiente, presso SOS Gaia in piazza Statuto 15, Torino il 25 maggio 2024 alle 21. È necessario prenotarsi
al telefono 011 530 846 oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

15 aprile 2024

IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE SULLE ELEZIONI REGIONALI DEL PIEMONTE
In vista delle elezioni regionali in Piemonte che si svolgeranno l’8 e il 9 giugno prossimi, il Tavolo Animali & Ambiente sta preparando un decalogo in 10 punti da mandare a tutti i Candidati in lizza per le regionali. Questo decalogo si chiamerà “Vote for Animals” ispirandosi a quello che un gruppo di associazioni animaliste hanno mandato ai candidati delle elezioni europee.

 

INQUINA DI PIÙ LA PELLE ANIMALE O LA PELLE SINTETICA?
C'è chi critica l'utilizzo di scarpe in pelle sintetica, affermando che inquinano e non sono biodegradabili.
Certo, la plastica inquina, ma... ci sono molti "ma" nella comparazione tra finta pelle e "vera pelle" (o cuoio) e alla fine escono sempre nettamente vincenti i materiali di origine non animale, dal punto di vista della sostenibilità.
Il primo "ma" è una considerazione strettamente pratica: se confrontiamo la plastica usata per paio di scarpe con tutti gli imballaggi che ogni giorno ci vengono imposti, le scarpe non sono davvero nulla. Inoltre, le scarpe non sono usa e getta, gli imballaggi sì.
Dal punto di vista etico non c'è nemmeno gara, visto che la pelle si ottiene uccidendo gli animali e strappando la loro pelle, mentre per fabbricare la finta pelle non viene ucciso nessuno.

 

IL BUSINESS CRIMINALE DEL TRAFFICO DEI CUCCIOLI DI CANE
L’hanno paragonato a un business dai ricavi superiori a quello della droga. L'ultimo sequestro in ordine di tempo riguarda l'allevamento dei cuccioli diretti dall'Est Europa fino alle case dei vip di casa nostra. Frutto di una indagine durata mesi, ha riacceso i fari sul traffico di cani "creati" geneticamente con prerogative rigorosamente alla moda. Cuccioli sempre più modificati, Barboncini toy capaci di stare in una tazza, Bulldog francesi con manti blu, pezzati o a pelo lungo, con gli occhi azzurri, letteralmente "disegnati" all'altezza di una domanda che non conosce limiti. Poveri animali, destinati ad essere dismessi come un vestito vecchio.

 

ORSO POLARE: LA RIDUZIONE DEL GHIACCIO ARTICO METTE A RISCHIO LA SOPRAVVIVENZA DELLA SPECIE
L’Artico si sta riscaldando tre volte più velocemente del resto del Pianeta e aumenta il pericolo per la specie diventata simbolo di un cambiamento climatico catastrofico. I più recenti rilevamenti confermano che l’aumento della temperatura in Artico è drammaticamente superiore alla media mondiale, con alcune regioni che presentano un aumento fino a 2.7 gradi centigradi ogni dieci anni, corrispondente addirittura a 5-7 volte il tasso di crescita globale della temperatura.

 

BASTA MORTI NEL CANALE DI GRIGNASCO, LA PETIZIONE
Il Tavolo Animali & Ambiente ha promosso una petizione online per evitare che tanti animali finiscano annegati, raccolti e stritolati dai pettini, e poi scaricati nei cassoni dei rifiuti senza che nessun provvedimento venga preso dagli organi preposti. Il Tavolo se ne è occupato da tempo e ha anche organizzato un convegno con la cittadinanza e le istituzioni, ma nonostante le promesse nulla è stato fatto. Nessun provvedimento è stato preso. E gli animali continuano a morire di una morte atroce.
Per firmare la petizione: www.change.org/basta-morti-nel-canale-di-grignasco

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

8 aprile 2024

MESSICO, 19 GATTI AVRANNO UNA PENSIONE A VITA NEL PALAZZO PRESIDENZIALE
Da anni passeggiano per i giardini e le stanze del palazzo presidenziale del Messico. Tutti li conoscono, tutti li rispettano. Hanno accesso a ogni parte del palazzo, quindi entrano durante le riunioni, interviste e vagano davanti alla telecamera, sono seguiti da un veterinario.
Sono 19 gatti ormai famosi da tempo, ma che in questi giorni sono entrati nella storia del Paese. Il governo del presidente messicano Andrés Manuel López Obrador li ha dichiarati "beni immobili viventi". Sono i primi animali in Messico a ricevere questo titolo. Designandoli sotto la terminologia degli "investimenti", il governo ha garantito che il Ministero del Tesoro del Paese nutra e si prenda cura dei gatti per il resto della loro vita, anche dopo che il leader avrà lasciato l'incarico a ottobre.

 

VARSAVIA: UN CANE ABBAIA A UN MUCCHIO DI FOGLIE E TROVA UN GUFO
Un piccolo gufo è stato trovato da un cane, un cucciolo di gufo che non sembrava essere in gran forma. Il proprietario del cane non lo ha toccato e ha chiamato il soccorso animali. Quando sono intervenute le guardie zoofile hanno potuto constatare che si trattava di un piccolo gufo euroasiatico: non era ferito anche se non ha mai aperto le ali e provato a volare, anche se non sono riusciti a determinare come ci fosse arrivato in quel giardino. Il gufo euroasiatico è una specie di uccello di medie dimensioni che vive in tutta Europa, Nord Africa, Medio Oriente e Asia centrale fino alla Corea. Ma in Polonia è presente una popolazione molto piccola di questa specie, tanto da esser considerato raro. Il piccoletto è stato portato nell'area ornitologica dello zoo di Varsavia, per essere monitorato e recuperare le forze. Poi si spera che lo lascino libero.

 

SI E’ SVOLTA A TORINO IN PIAZZA CASTELLO LA MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CONTRO IL PIANO PER L’ABBATTIMENTO DEI COLOMBI
Il Consiglio della Città Metropolitana ha infatti approvato un Piano di uccisione, anche con fucili, dei colombi in aree rurali e urbane, dando scarso rilievo a interventi non cruenti .
Alla manifestazione ha partecipato il Tavolo Animali & Ambiente e Marco Petrillo è intervenuto dal palco per SOS Gaia. Il Tavolo Animali & Ambiente ha intenzione di far ricorso al TAR per evitare questa strage.

 

ANIMALISTE LIBERANO QUATTRO CINGHIALETTI IN GABBIA
E’ successo a Pino Torinese. Lo denuncia l’agricoltore che ha installato la gabbia in accordo con la Città Metropolitana. “Mettiamo del cibo all’interno - spiega l’agricoltore - Quando entra qualcosa, ricevo una notifica sul telefono. A questo punto, attivo la chiusura delle porte”
Il piano prevede di intervenire a mezzo di un cacciatore autorizzato per l’abbattimento.
Si sa invece, lo dice la scienza, che è proprio la caccia a incrementare il fenomeno “cinghiali”.
Gli animali vengono allontanati da zone dove non causano danni, si disperdono sul territorio e vanno a colonizzare aree agricole dove formano nuovi branchi.
Come non essere d’accordo quindi con le due animaliste?

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

25 marzo 2024

FOCHE, IL RITORNO DI UNA SPECIE NEL MIRINO PER SECOLI: GLI AVVISTAMENTI NEL MEDITERRANEO
La caccia indiscriminata per l'approvvigionamento di grasso e pelli ha causato il declino della specie in tutto il mondo. Ma negli ultimi anni la tendenza sembra essersi invertita.
Sono mammiferi come noi, ma marini. Diversi dai cetacei per la vita anfibia: parte della loro esistenza si svolge ancora a terra, dove riposano, allattano, partoriscono e vanno incontro alla muta. Animali minacciati dall’essere umano da secoli, a ogni latitudine, si trovano in tutto il mondo, comprese le regioni artiche e antartiche. Occorre consapevolezza sui problemi di conservazione di questa specie che, tra caccia, catture accidentali, inquinamento e frammentazione degli habitat, è sempre sotto attacco.

 

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE FORESTE, L’ALLARME DEL WWF
Dal report del Wwf: l'Amazzonia è al limite. Se tutto il carbonio immagazzinato nella foresta amazzonica fosse rilasciato, la temperatura media aumenterebbe di 0,3 °C. Coprono il 31% delle terre emerse del Pianeta, ospitando circa l’80% della biodiversità terrestre, forniscono servizi essenziali per le nostre vite e svolgono un ruolo cruciale nella mitigazione del cambiamento climatico. Le foreste sono habitat preziosi che ci ricordano come era il mondo quando l’essere umano non aveva ancora preso il sopravvento. Solo negli ultimi 30 anni sono stati persi 178 milioni di ettari di foreste a livello mondiale, tre volte la superficie della Francia. Un fenomeno conseguenza delle nostre azioni e consumi, con un effetto a catena sulla crisi climatica globale.

 

CANI REAZIONARI, MERLI RIVOLUZIONARI, MAIALI COMPLICI DI OMICIDIO E ALTRE STORIE. NEL LIBRO “ANIMALI CRIMINALI” SI PARLA DI QUANDO GLI ANIMALI FINIVANO A PROCESSO
Nel libro di Massimo Centini “Animali criminali” si parla di quando gli animali finivano a processo. Leggiamo dal libro: “L’origine della criminalizzazione dell’animale potrebbe essere individuata nelle prime forme di demonizzazione delle divinità animali e ibride attuate dai monoteismi. In questo processo di reinterpretazione, l’animale divenne bestia, da allora, per molte specie, ebbe inizio un declino culturale che aveva nelle certezze della superiorità umana i presupposti per collocare definitivamente gli animali ai margini della civiltà”
«Nell'ordinamento gli animali sono ancora considerati delle res, oggetti privi di anima. Siamo ancora lontani da una tutela degna di tale nome per queste creature e i loro diritti».

 

ALLEVAMENTO NELLE GABBIE, RICORSO ALLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL’UNIONE EUROPEA CONTRO LA COMMISSIONE DI URSULA VON DER LEYEN
Il comitato promotore dell'ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) sostenuta dalla coalizione «End the Cage Age», chiede ai giudici di Lussemburgo di intervenire sulla mancata presentazione di una legge per introdurre metodi più rispettosi del benessere degli animali
La Commissione Europea non ha mantenuto l'impegno a presentare entro la fine del 2023 una proposta legislativa per superare l'allevamento in gabbia di circa 300 milioni tra suini, galline, conigli, oche, vitelli e altri animali allevati a scopi alimentari o per la produzione di uova. Un impegno nato dal successo di una petizione che aveva raccolto quasi un milione e mezzo di adesioni certificate, chiedendo un cambio di rotta in materia.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

18 marzo 2024

APPROVATA LA LEGGE PER ABBATTERE FINO A 8 ORSI L’ANNO. GLI ANIMALISTI DICHIARANO: DAREMO BATTAGLIA!
La norma prevede che gli otto esemplari non potranno essere più di due femmine adulte e non più di due maschi adulti, quindi la Provincia di Trento prevede anche l’abbattimento di “subadulti”. Sebbene la Provincia di Trento goda di autonomia speciale, alcune strade sono ancora possibili per contrastare questa deriva sulla pelle degli orsi, tra cui l’avvio di una procedura Pilot dinanzi alla Commissione europea e l’impugnazione da presentare al TAR di Trento.

 

CACCIA, L’EX MINISTRO COSTA: “LA LEGGE DELLA LEGA AMMAZZA LA NATURA E LEGALIZZA IL BRACCONAGGIO”.
Non usa mezze misure l’ex ministro all’Ambiente, ora vicepresidente della Camera dei Deputati Sergio Costa, nel descrivere il provvedimento attualmente in discussione in commissione Agricoltura che intende modificare la legge sulla caccia. Tanti i problemi evidenziati da Costa, dalla cancellazione del silenzio venatorio all’introduzione dei visori notturni per sparare di notte, dall’allentamento sui controlli dei richiami vivi fino alla battaglia alle associazioni ambientaliste, che non potranno più impugnare i calendari venatori di fronte ai giudici amministrativi. Costa ha invitato a firmare la petizione del Fatto Quotidiano che chiede di fermare la proposta di legge della Lega. Per firmare: www.ioscelgo.org

 

MALTRATTAMENTI ANIMALI, DIETROFRONT DI FORZA ITALIA SULLE PENE PIÙ LEGGERE. LA LEGA ORA RESTA SOLA
Ritirato l'emendamento contro l'inasprimento delle condanne per i combattimenti clandestini tra cani. «Era stato presentato per errore, il nostro partito è sempre stato dalla parte degli animali». L'emendamento alla proposta di legge Brambilla firmato dal vicepresidente della commissione Giustizia della Camera e da altri esponenti di Forza Italia è stato ritirato, dopo che nella giornata dei giorni scorsi le principali associazioni animaliste avevano preso posizione contro alcune proposte di modifica al testo base che avrebbero finito per indebolirlo e depotenziarlo.

 

GIORNATA MONDIALE PER LA FINE DELLA PESCA
Alla Giornata Mondiale per la fine della pesca partecipano associazioni e gruppi di tutto il mondo. Si tiene l'ultimo sabato di marzo - quest'anno dunque il 30 marzo - e ha lo scopo di sensibilizzare le persone verso gli animali acquatici: pesci, crostacei come aragoste, astici, granchi, gamberetti, e come seppie, polpi, calamari.
La loro agonia è silenziosa, ma questi animali non soffrono meno degli altri. Ne vengono uccisi ogni anno un numero superiore a quello di tutti gli altri animali d'allevamento messi assieme: ecco perché è necessario e urgente fare informazione per dissuadere le persone dal mangiarli.

 

E A PROPOSITO DI GIORNATE MONDIALI, LA ECOSPIRITUALITY FOUNDATION INTENDE ISTITUIRE LA GIORNATA NAZIONALE DELLA ECOSPIRITUALITA’
Questa iniziativa è sostenuta dal vicepresidente della Camera dei Deputati, Onorevole Sergio Costa e da numerosi altri deputati che hanno a cuore gli animali e l’ambiente.
Per informazioni: www.eco-spirituality.org

 

UOVA: TANTE ETICHETTE, STESSA MORTE
Quando si parla di uova per il consumo umano, molti faticano a credere che per produrle sia necessario uccidere animali. È diffusa la convinzione che deporre uova in continuazione sia normale per le galline. Ma questa è purtroppo un'illusione. Tutti sappiamo che esistono gli allevamenti in batteria, dove le galline sono ingabbiate e hanno pochi centimetri quadrati di spazio per muoversi, un quadrato di 25 cm di lato per ogni gallina, per tutta la vita, in capannoni sempre chiusi, dall'aria irrespirabile. Per ogni pulcino femmina che nasce da queste uova, e che diventerà "gallina ovaiola", ne nasce anche uno maschio: circa la metà dei nati sono maschi e l'altra metà femmine. Le femmine, dopo 2 anni di sfruttamento per le uova, quando iniziano a produrre di meno sono macellate. I maschi vengono tutti uccisi, perché inutili: non fanno uova e non sono della razza giusta per diventare "da carne". I metodi di uccisione dei pulcini, diffusi in tutto il mondo sono principalmente due: soffocati in sacchi di plastica o tritati vivi.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

11 marzo 2024

BASTA CACCIA! BASTA MORTI!
Lo hanno urlato al presidio del 31 gennaio scorso davanti al Palazzo della Regione Lombardia Gaia Animali e Ambiente, LAV e altre associazioni.
Milioni di animali uccisi. Tonnellate di plastica (bossoli) e piombo (pallini) vomitati sul territorio. Decine di vittime della caccia (cacciatori, escursionisti, cercatori di funghi, ciclisti): questi i risultati della stagione venatoria che si è appena conclusa. La caccia è contro l'ambiente, contro gli animali, contro gli uomini. Gaia Animali e Ambiente, LAV e altre associazioni lo hanno urlato negli slogan del presidio.

 

IL FATTO QUOTIDIANO HA PROMOSSO UNA PETIZIONE: NO ALLA LEGGE SPARA-TUTTO, IL PARLAMENTO LA FERMI
Il centrodestra va all’assalto della legge sulla caccia con l’intenzione di stravolgerla per favorire i cacciatori. Ovviamente a discapito degli animali – che saranno uccisi in numero ancora più elevato – della biodiversità e della sicurezza pubblica. Prima ci ha provato Fratelli d’Italia, addirittura proponendo di dare il fucile in mano ai sedicenni (iniziativa per fortuna ritirata). Ma ora i partiti di maggioranza hanno fatto quadrato intorno alla proposta della Lega. Che cosa prevede? Caccia libera su tutto il territorio nazionale, sette giorni su sette (dunque cancellando i due giorni di silenzio venatorio) per più di cinque mesi, durante i quali non sarà mai garantita la sicurezza per escursionisti e amanti della natura. Caccia in tutte le forme consentite, persino coi visori termici, riduzione delle già ridicole sanzioni contro chi spara in periodi vietati e nei terreni privati vietati alla caccia. E ancora: il gravissimo attacco alle associazioni ambientaliste, il cui prezioso lavoro di salvaguardia della legalità verrà cancellato con un colpo di mano, non potendo più impugnare i calendari venatori delle Regioni di fronte ai giudici amministrativi nonché l’enorme sanatoria per i bracconieri che trafficano illegalmente e utilizzano i richiami vivi per la caccia d’appostamento.
Per aderire alla petizione: www.ioscelgo.org

 

WWF: «LA RIDUZIONE DEL GHIACCIO ARTICO METTE A RISCHIO LA SOPRAVVIVENZA DELL’ORSO POLARE»
L’Artico si sta riscaldando tre volte più velocemente del resto del Pianeta e aumenta il pericolo per la specie diventata simbolo di un cambiamento climatico catastrofico. Il ghiaccio marino artico, habitat dell’orso polare, si sta riducendo sia in estensione che in spessore a una velocità senza precedenti, diminuendo così anche l’effetto fondamentale dello “schermo bianco” in grado di riflettere energia termica nello spazio e regolare così il clima del nostro Pianeta.

 

UNA SETTIMANA SENZA CARNE PER PROTEGGERE AMBIENTE E SALUTE
Gli allevamenti intensivi sono responsabili dell’uso del 77% dei terreni agricoli del Pianeta e del 16,5% delle emissioni globali di gas serra. In Italia sono la seconda causa di inquinamento da polveri sottili. Oltre ad essere dei veri lager per gli animali. Per questo il WWF ha proposto una settimana senza carne. Gli allevamenti intensivi sono uno dei sistemi di produzione alimentare più crudeli che costringe gli animali a vivere tutta la vita in spazi sovraffollati, con luce artificiale o al buio.
Non è trascurabile anche la deforestazione provocata dall’aumento, a livello globale, della domanda di carne: il 60% delle foreste pluviali viene abbattuto proprio per ottenere pascoli e per coltivare grandi quantità di vegetali destinati all’alimentazione animale. Tutte cause non solo della perdita di habitat e specie selvatiche, ma anche dell’effetto serra responsabile del riscaldamento globale.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
È in corso la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

4 marzo 2024

LA LEGA OSTACOLA LA PROPOSTA DI LEGGE BRAMBILLA PER L’INASPRIMENTO DELLE PENE PER I MALTRATTAMENTI ANIMALI
Lo ha dichiarato l’OIPA. L’OIPA ha partecipato lo scorso 25 febbraio alla manifestazione nazionale di Milano “La legge ignora gli animali” a sostegno della proposta di legge a prima firma della deputata Michela Vittoria Brambilla e sottoscritta da parlamentari di quasi tutti gli schieramenti politici, che prevede l’inasprimento delle pene a carico di chi uccide o maltratta gli animali. La proposta di legge, ora all’esame della Commissione Giustizia della Camera, è tuttavia ostacolata dalla Lega, che oltre ad aver affondato l’emendamento che puntava a eliminare carrozzelle e botticelle, vorrebbe deregolamentare la caccia facendo dell’Italia un Far West.

 

LETTERA AI PREFETTI DEI CAPOLUOGHI PIEMONTESI
Il "Tavolo Animali & Ambiente", costituito dalle più importanti Associazioni animaliste e ambientaliste quali ENPA, LAV, LEGAMBIENTE, LIDA, LIPU, OIPA, PAN, PRO NATURA e SOS GAIA, ha inviato una lettera aperta ai Prefetti dei Capoluoghi piemontesi sottolineando come l’attività venatoria abbia avuto sviluppi non di poco conto nelle modalità di svolgimento, ai quali, però, non sono stati adeguati gli strumenti di controllo per garantire la pubblica incolumità. Ad esempio, autorizzando l'uso delle armi rigate anche in pianura e nella caccia al cinghiale, senza valutare che quando lo stesso tiro avviene in aree coltivate costituisce un estremo pericolo non solo per gli animali ma anche per la vita umana.
Non solo, ma permettendo l’abbattimento degli ungulati anche al di fuori dei periodi e degli orari di cui alla legge n. 157/92.

 

NON SI FERMA LA POLEMICA SULLA GUERRA AI COLOMBI!
Molti giornali hanno riportato la decisione della Città Metropolitana di Torino che ha dichiarato guerra ai colombi, con gabbie e fucili per abbatterli. Il Tavolo Animali & Ambiente, costituito dalle più importanti Associazioni animaliste e ambientaliste, tra cui SOS Gaia, accoglie con preoccupazione le decisioni della Città Metropolitana. Il piano prevede l’uccisione, anche con fucili, dei colombi in aree rurali e urbane, dando scarsi rilievi a interventi non cruenti.
Il Tavolo sta valutando azioni di contrasto a questo piano e ricorsi al TAR Piemonte.

 

MAI PIÙ ANIMALI SFRUTTATI PER IL FOIE GRAS!
E’ l’appello di un gruppo di associazioni animaliste italiane al ministro dell’Agricoltura: «Schieri il nostro Paese contro una pratica non più accettabile»
È la richiesta che un gruppo di associazioni animaliste italiane - Animal Equality, Animalisti Italiani, Essere Animali, LAV, Animal Protection e Oipa, ha inviato al ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida.
Considerando la scarsa attenzione che questo stesso ministro dedica agli animali e al loro benessere, crediamo che anche questo appello verrà inascoltato.
Eppure le anatre e le oche allevate per produrre il Foie Gras sono sottoposte a vere e proprie torture, anche se il Parlamento Europeo ha recentemente dichiarato che la produzione è basata su procedure di allevamento rispettose dei criteri di benessere animale

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ iniziata la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

26 febbraio 2024

FERMIAMO LA GUERRA AI COLOMBI!
Il Consiglio della Città Metropolitana di Torino ha dichiarato guerra ai colombi, con gabbie e fucili per abbatterli. Il Tavolo Animali & Ambiente, costituito dalle più importanti Associazioni animaliste e ambientaliste, tra cui SOS Gaia, accoglie con preoccupazione le decisioni della Città Metropolitana. Il piano prevede l’uccisione, anche con fucili, dei colombi in aree rurali e urbane, dando scarsi rilievi a interventi non cruenti.
Coinvolti nel piano enti e soggetti che vorrebbero un territorio senza animali selvatici che considerano tutti “nocivi”. Altresì, non sono stati presi in considerazione gli interventi realizzati o in fase di realizzazione in comuni italiani o europei di uso di contraccettivi, come quello in atto da parte del Comune di Bruxelles. Il Tavolo sta valutando azioni di contrasto a questo piano.

 

SCEMPIO DI LARICI SECOLARI A CORTINA PER COSTRUIRE UNA PISTA DA BOB
Tagli fatti in fretta, senza rispettare le procedure utili a recuperare il prezioso legno di larice, con schianti non mirati e disordinati, che comportano la lesione dei tronchi caduti a terra rendendoli difficili da lavorare. E non rispettando minimamente gli esseri viventi, forme di intelligenze diverse, come hanno dimostrato di essere gli alberi. Lo denuncia il consigliere regionale del Veneto, Andrea Zanoni. Anche il violoncellista Mario Brunello si è schierato in favore degli alberi: ha suonato il violoncello nel mentre le motoseghe abbattevano i larici per far spazio alla pista da bob.

 

LETTERA AI PREFETTI DEL PIEMONTE
Il Tavolo Animali & Ambiente ha inviato una lettera aperta ai Prefetti dei Capoluoghi del Piemonte sottolineando come l’attività venatoria ha avuto, nel corso degli anni, sviluppi ai quali non sono stati adeguati gli strumenti di controllo per garantire, in primis, la pubblica incolumità. Infatti l’attuale legge 157 ha subito importanti modifiche, permettendo “il prelievo di selezione degli ungulati anche al di fuori dei periodi di caccia e inoltre autorizzando l’uso delle armi rigate anche in pianura e nella caccia al cinghiale, senza valutare l’estremo pericolo anche per la vita umana.

 

TARQUINIA: IL COMUNE HA ABBATTUTO I 65 PINI STORICI DEL VIALE ALBERATO
Malgrado il parere contrario della Soprintendenza archeologica delle belle arti e del paesaggio che aveva chiesto di “garantire la conservazione integrale mediante l’impiego di tecniche agronome idonee”, alla fine la devastazione è stata epocale.
Ormai divampa la tendenza ad abbattere qualsiasi forma di vita, animale, vegetale, come se il genere umano non dipendesse dalla Natura,

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ iniziata la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

19 febbraio 2024

PERFINO PER I CACCIATORI LA PROPOSTA DI LEGGE SPARATUTTO DELLA LEGA È TROPPO ESTREMA
Sparare sette giorni su sette, abolendo il silenzio venatorio, non piace nemmeno ai cacciatori. “Mica siamo così, nel nostro Dna c’è il rispetto del territorio e delle specie animali che lo abitano.” Non ci sono solo le associazioni ambientaliste a criticare duramente la proposta di legge spara-tutto della Lega, la proposta è criticata anche dai cacciatori. Ma non si sa per quale motivo, visto che sono proprio i cacciatori a beneficiare di questa legge.
Comunque il Fatto Quotidiano ha promosso una petizione per fermare la proposta di legge: la si può trovare su www.ioscelgo.org

 

PORTARE CAPRETTE NEI BOSCHI DA 'SACRIFICARE' AI LUPI PER TENERLI LONTANI DAI PAESI
E’ la proposta demenziale di un allevatore di Trento: "così si ridurrebbero le predazioni". Per contrastare il fenomeno 'predazioni', secondo Mario Roncher sarebbe necessario "portare in prossimità di boschi animali come le capre o pecore, che si riproducono facilmente e che potrebbero soddisfare le esigenze dei lupi. Così, questi ultimi non si spingerebbero più a valle.
Nella provincia di Trento non basta che si spari agli orsi senza motivo, ora c’è pure questa proposta illogica, contraria ad ogni studio e principio di gestione della fauna selvatica.

 

EMERGENZA CINGHIALI, LA SOLUZIONE SONO I BIOREGOLATORI
Ora li chiamano “Bioregolatori”, un termine assai più nobile che definirli semplicemente assassini. L'elevato numero di capi mette a rischi biodiversità e agricoltura. Sul contenimento invece l'Ispra spiega che il controllo della fecondità non è un metodo garantito né autorizzato.
Quindi per questi poveri cinghiali non resta che rassegnarsi a morire assassinati, contrariamente a quanto afferma la scienza: è la caccia il vero problema, in quanto braccate e girate con l’utilizzo dei cani determinano la disgregazione dei gruppi sociali di questo suino, la dispersione dei capi, la perdita della sincronizzazione dell’estro delle femmine, la costituzione di nuovi branchi a spese dei campi coltivati, l’aumento degli incidenti stradali, il danno alle altre specie selvatiche.

 

UN COLOMBO SU TRE È DI TROPPO. VIA ALLA CATTURA IN CITTÀ E ALLA CACCIA IN CAMPAGNA
Secondo Coldiretti i piccioni a Torino e provincia sono 2,5 milioni e causano danni per 5 milioni di euro l'anno. Un colombo su tre deve essere abbattuto: circa 800mila uccelli da catturare e uccidere. In sostanza, è questo quanto è stato deliberato dal consiglio della Città metropolitana di Torino per cercare di porre un freno ai danni causati dai volatili alle colture agricole e ai rischi sanitari che potrebbero causare.
Sempre Coldiretti! Non basta che si sia schierata a fianco del Governo contro la carne coltivata che avrebbe potuto risparmiare tanta sofferenza dovuta agli allevamenti intensivi, ora si schiera anche contro i colombi. Ennesimo regalo alle associazioni venatorie!

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ iniziata la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

12 febbraio 2024

SALVIAMO GLI ALBERI DEI GIARDINI REALI DI TORINO E GLI ANIMALI CHE VI ABITANO
Segnaliamo questa iniziativa per fermare l'abbattimento degli alberi nei Giardini Reali di Torino, in cui vivono scoiattoli e uccelli. Il 2 febbraio è stato tagliato un albero e la direzione dei Musei Reali conferma che ne verranno abbattuti altri. Scriviamo ai responsabili affinché vengano effettuate ulteriori verifiche e in ogni caso non siano abbattuti alberi in cui vivono animali. Per partecipare alla petizione online:
www.change.org/p/ salviamo-i-giardini-reali-di-torino

 

IMPRIGIONATI, AVVELENATI O AMMAZZATI A FUCILATE: TUTTI GLI ORSI DELLA STRAGE IN TRENTINO
Sono 62 gli orsi trentini uccisi, catturati o scomparsi negli ultimi 23 anni, secondo le stime effettuate dagli animalisti del movimento Stop Casteller sulla base dei dati diffusi dalla Provincia di Trento. L'uccisione di Sonny-M90 è stata solo un'anteprima della strage che si prepara per gli orsi in Trentino "fanno sapere gli attivisti per la difesa dei diritti degli animali”
Intanto le associazioni animaliste hanno protestato di nuovo in piazza a Trento: protestano contro la «strage di orsi» e la protesta è arrivata anche a Sanremo dove, davanti all'Ariston, è stato dispiegato uno striscione con la scritta: «in Trentino uccidono orsi e lupi con l'approvazione del Governo».

 

L’UNIONE EUROPEA BACCHETTA L’ITALIA: BASTA REGALI AI CACCIATORI
L’Unione Europea ha deciso di attivare la procedura di infrazione nei confronti dell’Italia per l’approvazione di alcune norme che riguardano la caccia. In particolare si fa riferimento alla possibilità di utilizzare pallini di piombo nella maggior parte delle zone umide. Il piombo è un pericoloso inquinante e la sua diffusione nell’ambiente crea seri problemi di avvelenamento, non solo agli animali selvatici, ma anche all’uomo.
L’Unione Europea contesta inoltre al nostro Paese la possibilità di cacciare anche laddove l’attività venatoria dovrebbe essere vietata, quali le aree protette. Dito puntato anche contro la possibilità di estendere il prelievo venatorio, soprattutto di uccelli, in periodi in cui la fauna selvatica è molto sensibile.
Il Tavolo Animali & Ambiente si fa portavoce di tutte le persone contrarie alla caccia. E’ ora di smetterla con la sudditanza che il mondo politico dimostra nei confronti delle Associazioni venatorie e di tutto il settore economico che ruota intorno alla caccia.

 

LA ECOSPIRITUALITY FOUNDATION ATTIVA LA PRATICA PER L’ISTITUZIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELL’ECOSPIRITUALITA’
Per un nuovo paradigma, una nuova cultura basata sul rispetto degli animali e dell’ambiente, l’associazione Ecospirituality Foundation ha iniziato la pratica per la Giornata Mondiale dell’Ecospiritualità, già presentata alla Camera dei Deputati il 16 gennaio scorso con il convegno introdotto dal vicepresidente della Camera, On. Sergio Costa.
L’intero filmato del convegno è visibile sulla pagina Facebook della Ecospirituality Foundation.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
E’ iniziata la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali, all’ambiente, all’ecospiritualità. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

29 gennaio 2024

OTTENUTA LA PRIMA GRAVIDANZA IN VITRO DI UN RINOCERONTE BIANCO DEL NORD, PRIMO PASSO PER SALVARLO
Sulla faccia della terra sono rimaste solo due femmine a cui è affidata la missione di salvare il rinoceronte bianco del Nord dall'estinzione. Oggi gli esperti illustrano un nuovo passo avanti: i ricercatori sono riusciti a ottenere la prima gravidanza al mondo di rinoceronte dopo il trasferimento riuscito di un embrione frutto di fecondazione in vitro. Il successo del transfer di embrioni e la gravidanza sono una prova che ora consente di spostarsi in sicurezza al trasferimento di embrioni di rinoceronte bianco settentrionale.
Il commento della portavoce di SOS Gaia: “Non ci stupiamo che l’uomo di Neanderthal si sia estinto. Perché non lasciare in pace questi rinoceronti? Perché non lasciar fare alla Natura? La cultura dell’antropocentrismo ci ha abituati a considerare la Natura e la Fauna selvatica come una tappezzeria. Ma l’uomo non è l’incontrastato padrone dell’universo”

 

PAROLA D’ORDINE: UCCIDERE GLI ORSI
Si intensifica la guerra contro gli orsi del Trentino da parte della Provincia di Trento.
Risale a qualche giorno fa il comunicato stampa, apparso sul sito della Provincia di Trento, che informa circa il via libera della giunta al nuovo DDL che prevede ed autorizza fino ad 8 abbattimenti di esemplari all’anno.
Secondo l’assessore Failoni, assessore a caccia e pesca: “Si tratta del frutto di un accordo con il Governo”. L’obiettivo, che sta alla base del disegno di legge approvato il 19 gennaio dalla Giunta provinciale, è quello di contenere il trend di crescita degli orsi in Trentino che, secondo l’ultimo “Rapporto grandi carnivori 2022” supera le 100 unità compresi i cuccioli.
Parola d’ordine, dunque: “uccidere e sterminare”.

 

TOPI TRANSGENICI BALBUZIENTI COME MODELLO DI STUDIO DELL’UOMO
Non parlano, squittiscono. Eppure, alcuni scienziati sono riusciti a farli balbettare, e ora i roditori potrebbero aiutare a indagare l'origine di uno dei più comuni disturbi del linguaggio.
Il commento di SOS Gaia: “Siamo al delirio dell’antropocentrismo. Non basta fare esperimenti sulle cavie per sostanze di abuso. Ora si creano anche i topi balbuzienti per curare la balbuzie.”

 

UOVA: TANTE ETICHETTE, STESSA MORTE
Quando si parla di uova per il consumo umano, molti faticano a credere che per produrle sia necessario uccidere animali. È diffusa la convinzione che deporre uova in continuazione (ogni giorno o quasi) sia normale e naturale per le galline. Ma questa è purtroppo un'illusione. Tutti sappiamo che esistono gli allevamenti in batteria, dove le galline sono ingabbiate e hanno pochi centimetri quadrati di spazio per muoversi, in capannoni sempre chiusi, dall'aria irrespirabile.
Per ogni pulcino femmina che nasce da queste uova, e che diventerà "gallina ovaiola", ne nasce anche uno maschio. I maschi vengono tutti uccisi, perché inutili: non fanno uova e non sono della razza giusta per diventare "da carne". I metodi di uccisione dei pulcini, diffusi in tutto il mondo sono principalmente due: soffocati in sacchi di plastica o tritati vivi. E questa sarebbe la civiltà del mondo creato dall’uomo?

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
Inizierà a brevissimo la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali e all’ambiente. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

22 gennaio 2024

CACCIA, LIBERI TUTTI. ECCO LA PROPOSTA DELLA LEGA PER STRAVOLGERE LA LEGGE: MENO VINCOLI E STOP AL SILENZIO VENATORIO
Dopo la proposta di Fratelli d’Italia che proponeva il fucile ai 16enni, ora la LEGA propone le modifiche alla legge 157/92 (Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio). I cacciatori potranno sparare in ogni forma consentita su tutto il territorio nazionale (anche col buio, con visori notturni); la stagione venatoria si allunga, vengono eliminati i limiti temporali di caccia fissati per ciascuna specie, viene eliminato il silenzio venatorio (si potrà andare a caccia sette giorni su sette); le Regioni avranno più potere: i calendari non saranno più impugnabili di fronte alla giustizia amministrativa da parte delle associazioni ambientaliste. Di fatto un’enorme sanatoria per chi non rispetta le leggi (bracconieri in primis).
Le associazioni animaliste e ambientaliste sono in subbuglio.

 

UN PERCORSO LETTERARIO ALLA PELLERINA PER SALVARE GLI ALBERI E IL PARCO
Da domenica 17 dicembre ad accogliere i frequentatori del Parco della Pellerina a Torino è in corso una nuova installazione temporanea. Un percorso letterario tutto da scoprire: venticinque semplici cartelli che permetteranno di immergersi nel meraviglioso racconto “L’uomo che piantava gli alberi”, di Jean Giono.
A proporre l’iniziativa sono il Comitato Difesa del Parco della Pellerina e il gruppo di realtà cittadine che il 15 ottobre scorso avevano organizzato l’Assemblea molto partecipata nel viale centrale del Parco.
Molti degli alberi ai quali i cartelli sono appesi è previsto che vengano abbattuti per la realizzazione di un nuovo ospedale. La trasformazione comporterà la eliminazione di più di 200 alberi perfettamente sani e un enorme consumo di suolo.

 

COREA DEL SUD: STOP AL COMMERCIO DI CARNE DI CANE
Svolta in Corea del Sud: il Parlamento ha approvato una legge che vieta il commercio di carne di cane, una pratica tradizionale che da anni gli attivisti definiscono «vergognosa». L’Assemblea nazionale ha votato a favore del provvedimento (208 favorevoli, 0 contrari), che entrerà in vigore tra sei mesi con un periodo di transizione di tre anni.

 

SCOPERTO IN KENYA IL PRIMO ELEFANTE MASCHIO NATO SENZA ZANNE
Non è una curiosità e non è una bella notizia: ciò è dovuto in gran parte all’uccisione mirata di esemplari con le zanne da parte dei bracconieri d’avorio. Così riescono spesso a evitare il massacro, trasmettendo questa caratteristica alla generazione successiva.

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
Inizierà brevissimo la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali e all’ambiente. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

8 gennaio 2024

LA MAIALINA TINA E’ SALVA!
ll TAR del Piemonte ha annullato il provvedimento di abbattimento della maialina vietnamita Tina incrociata con un cinghiale, richiesto dall'Asl di Novara nell’ambito della strategia della prevenzione contro la peste suina africana. Il giudice ha rigettato tutte le motivazioni addotte dai servizi sanitari considerando "abnorme" il provvedimento avanzato. Tina vivrà e potrà continuare a stare con il suo adorato Gabriele Zanalda a Castelletto Sopra Ticino. Il provvedimento era stato impugnato da Zanalda e dal Rifugio Miletta. Una sentenza storica che creerà un precedente per tutti gli animali domestici diversi da cane e gatto.

 

ORSI DEL TRENTINO: ULTIME NOTIZIE
"Lavoriamo per portare in quest’aula il prima possibile la nuova legge che consentirà l’abbattimento fino a 8 esemplari l’anno, sulla base degli accordi già presi con il Governo nazionale. Uno strumento di gestione importante per assicurare la pubblica sicurezza". Lo ha detto giorni fa il presidente della provincia di Trento Maurizio Fugatti.
Parole che suscitano l'alt dell'ex ministro e vicepresidente della Camera Sergio Costa il quale ha dichiarato: "È gravissimo e sarebbe da impugnare immediatamente, ma non facciamoci illusioni. Sul tema del benessere animale, andando anche contro la Costituzione, questo governo ha già dimostrato immobilità e nessuna volontà di interferire con le regioni e le province autonome”. E continua: “Questa è una battaglia che riguarda tutti. Mi auguro che associazioni e singoli cittadini scrivano a Fugatti, facendo sentire tutta la loro pressione. La proposta del Trentino è un attacco al benessere animale e alla Costituzione e non può passare sotto silenzio".

 

ANCORA SUL MASSACRO DEI MUFLONI ALL’ISOLA DEL GIGLIO
Non si fermano le polemiche sullo sterminio dei mufloni all’Isola del Giglio. Dopo che il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano ha reso pubblici i dati sull’eradicazione dei mufloni compiuta nell’Isola del Giglio, è stato più volte richiamato l’accordo sottoscritto a novembre 2021 da LAV e WWF con il Parco stesso al fine di sospendere le uccisioni degli animali trasformandole in catture e trasferimenti sulla terraferma. Una sospensione che è stata deliberatamente violata in maniera unilaterale dal Parco – per ammissione pubblica del Parco stesso - che non si è neppure preso la briga di informare la LAV. La LAV dichiara: “Il Parco ha sulla coscienza l’uccisione di 35 mufloni che potevano e dovevano essere salvati”.

 

ISOLA D’ELBA, PETIZIONE PER UN CANILE/GATTILE
All’isola d’Elba vivono 30mila persone, e durante la stagione estiva si può arrivare anche a 200mila, eppure sull’isola non esistono né un canile/gattile né tantomeno una clinica veterinaria aperta 24 ore su 24. Oltre ad un obbligo giuridico, esiste un preciso dovere etico per chi sta sull’isola di poter curare i propri animali, soprattutto in casi di emergenza. Per questo si chiede ai 7 comuni elbani di provvedere al più presto.
Per aderire alla petizione: www.change.org/p/realizzare-canile-gattile-e-pronto-soccorso-veterinario

 

LA TRASMISSIONE TELEVISIVA “SOS GAIA, IL PIANETA VIVO” PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DEL PIANETA
Inizierà a gennaio la dodicesima stagione di “SOS Gaia, il pianeta vivo”, una trasmissione dedicata agli animali e all’ambiente. Il programma va in onda tutti i giovedì alle 19.30 su Rete7, canale 13, SKY 825 con la partecipazione di tanti ospiti dal mondo della cultura, della scienza, dello spettacolo, dell’attivismo. Tutte le puntate sono visibili sulla pagina Facebook SOS GAIA TV oppure al sito di SOS Gaia.

 

 

|